Pubblicato da Alessio il 26 Gennaio 2024 alle 08:22 am

Cos’è un POS con Preautorizzazione?

Un POS con preautorizzazione è un dispositivo di pagamento che consente di bloccare in modo temporaneo un determinato importo sulla carta di credito del cliente, senza che ci sia un effettivo movimento bancario. Questa operazione viene spesso utilizzata in ambiti come le strutture ricettive (hotel, B&B, ecc.) o nel noleggio di veicoli per verificare la validità e la disponibilità di fondi sulla carta del cliente.

Spesso, può capitare di avere una richiesta di preautorizzazione anche quando si fa benzina, proprio per garantire al fornitore di trattenere una somma X che è il massimo di prodotto erogato.

Funzionamento e Durata della Preautorizzazione

Durante una preautorizzazione, l’importo non viene addebitato ma solo bloccato sulla carta del cliente. Questo importo rimane congelato per un periodo che varia dai 14 ai 20 giorni, a seconda del circuito della carta. In questo lasso di tempo, il denaro non entra nella cassa dell’esercente. In alcuni casi, invece, il periodo di trattenuta del denaro è molto più breve.

Utilizzo e Benefici della Preautorizzazione

Scenari di Utilizzo

  • Per Garanzie: Viene utilizzata per assicurarsi che la carta del cliente copra eventuali costi in caso di cancellazione o come cauzione per eventuali extra.
  • Nel Settore Alberghiero e Noleggio: Utile per ridurre il rischio legato a carte non valide o con credito insufficiente, specialmente nelle prenotazioni online.

Incasso dell’Importo Preautorizzato

  • Procedura di Incasso: Per incassare l’importo, l’esercente deve seguire una procedura sul POS inserendo il codice della preautorizzazione, l’importo e, se necessario, la password gestore.
  • Storno dell’Importo: Se il cliente paga con un’altra modalità, si procede allo storno dell’importo bloccato, liberando i fondi sulla carta del cliente entro circa 72 ore.

Considerazioni Importanti

In linea di massima se la preautorizzazione non viene completata entro 30 giorni, questa viene automaticamente annullata, con possibili costi di annullamento a carico dell’esercente.

Esistono dei POS con preautorizzazione?

Ad oggi i pos di Verifone, PAX e Ingenico sono abilitati per accettare le preautorizzazioni. Fai molta attenzione e verifica sempre quando acquisti un POS, perché anche in questi casi appena elencati potrebbe essere necessaria l’attivazione di alcuni servizi aggiuntivi o supplementari.

Per casi così specifici di utilizzo, chiedi sempre prima di acquistare questa tipologia di terminali.

Che differenza c’è tra preautorizzazione e cauzione?

Scoprilo con la nostra tabella riepilogativa:

CaratteristicaPreautorizzazione POSCauzione
DefinizioneBlocco temporaneo di un importo sulla carta di credito senza un effettivo addebito.Importo versato dal cliente come garanzia contro danni o inadempienze.
Utilizzo del denaroL’importo non viene prelevato ma solo bloccato sulla carta di credito.L’importo viene effettivamente prelevato e tenuto dall’esercente fino alla conclusione del servizio.
DurataSolitamente bloccato per un periodo che varia dai 14 ai 20 giorni.Può essere trattenuto per l’intera durata del servizio o fino a quando non si verifica un evento specifico.
RestituzioneSe non viene completata, la preautorizzazione si annulla automaticamente, rendendo l’importo nuovamente disponibile al cliente.La cauzione viene restituita al cliente dopo la verifica che non ci siano stati danni o inadempienze.
Costi aggiuntiviNessun costo aggiuntivo se non completata, ma può comportare costi di annullamento per l’esercente.Potrebbe non essere restituita in tutto o in parte se si verificano danni o inadempienze.
Sicurezza per l’EsercenteFornisce una sicurezza che la carta del cliente sia valida e che abbia fondi sufficienti.Fornisce una garanzia finanziaria contro possibili danni o spese aggiuntive.
Informazioni sulla nostra Redazione

Alessio Sabatini

Appassionato da sempre di informatica, per necessità mi sono avvicinato al mondo dei pagamenti digitali ed ho deciso di scrivere articoli e guide in questo portale, così da aiutare commercianti e imprenditori a fare la scelta giusta.

Puoi Scrivermi a redazione@confrontapos.com